728 x 90

Elezioni in Georgia: Elezioni Comunali 2021

Elezioni in Georgia: Elezioni Comunali 2021

 

di Maurizio Petrocchi*

Georgia – Gli elettori georgiani avranno l’opportunità di votare per i sindaci e i membri del consiglio comunale in tutto il paese.

Queste posizioni sono essenziali per la governance locale e rappresentano una continuazione del passaggio della Georgia verso una struttura di governo più decentralizzata avviata nel 2014. L’ambiente politico della Georgia rimane fortemente polarizzato sulla scia delle elezioni parlamentari del 2020, quando i partiti di opposizione hanno boicottato il Parlamento e chiesto che le elezioni fossero ripetute. Nell’aprile 2021, il partito al governo Georgian Dream (GD), insieme ai partiti di opposizione, ha firmato un accordo mediato dall’Unione europea che ha posto fine al boicottaggio. Una disposizione dell’accordo era che, se GD non avesse vinto almeno il 42% dei voti durante le elezioni comunali di ottobre, le elezioni parlamentari anticipate si sarebbero tenute più avanti nel 2021. A luglio, GD ha annunciato che avrebbe abbandonato questo accordo.

Le elezioni comunali di ottobre saranno anche le prime dopo l’approvazione delle modifiche alla legge elettorale del 28 giugno 2021. Il pacchetto di riforme ha introdotto nuove norme per il sistema elettorale, campagne pre-elettorali e personale amministrativo elettorale. La legislazione modificata ha anche aumentato la rappresentanza proporzionale nelle elezioni locali e ha imposto un 40 soglia percentuale nei distretti maggioritari. A Tbilisi, la capitale, la rappresentanza sarà di 40 seggi proporzionali e 10 maggioritari nelle elezioni comunali del 2020, rispetto ai 25 seggi proporzionali e 25 maggioritari nelle elezioni del 2017. Per il resto del paese, la rappresentanza sarà di 1.356 seggi proporzionali e 650 maggioritari, rispetto alle elezioni del 2017, quando la rappresentanza era di 945 seggi proporzionali e 1.063 seggi maggioritari.

Qual è il sistema elettorale?

In tutta la Georgia, gli elettori eleggeranno 2.845 rappresentanti del governo municipale tramite elezioni maggioritarie in 664 collegi uninominali e 773 rappresentanti tramite proporzionale chiuso liste (di partito). Gli elettori voteranno anche alle elezioni del sindaco a Tbilisi, quattro città autonome e 59 comunità autonome. Tutti i rappresentanti dell’autogoverno locale saranno eletti a quadriennio. Sakrebulos, o consigli comunali, sono eletti attraverso un sistema di voto misto che si basa su una combinazione di distretti uninominali determinati dal primo passato le regole del posto (cioè, il vincitore prende

tutti) e un sistema proporzionale basato su liste di partito, con una soglia del 40 per cento di voti nella parte maggioritaria. I sindaci sono eletti dal 50 per cento più una maggioranza. Se nessun candidato riceve 50 per cento più uno di tutti i voti al primo turno, si terrà un secondo turno tra i due candidati che avranno vinto il maggior numero di voti. Nelle comunità autonome che hanno 7.000 o meno elettori, un membro di ogni Sakrebulo sarà eletto attraverso il sistema elettorale maggioritario. Nelle comunità o città con più di 7.000 ma non più di 14.000 elettori, due membri di Sakrebulo saranno eletti dal sistema maggioritario. In comunità o città autonome dove il numero degli elettori supera i 14.000, tre membri di Sakrebulo saranno eletti dal sistema elettorale maggioritario. La distribuzione proporzionale è stabilita nel codice elettorale.

Quarantatré partiti politici sono registrati per le elezioni comunali del 2021 e 16 candidati sono registrati per candidarsi alla carica di sindaco di Tbilisi.

* Cultore della materia e Dottorando in Storia Contemporanea Università di Macerata. Esperto in Violenza Politica, Terrorismo e Sicurezza, membro del Security Institute – London

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos