728 x 90

Lo Stocco alla fermana si veste d’ autunno

Lo Stocco alla fermana si veste d’ autunno

 

Un carnet ricco di appuntamenti per l’Accademia dello Stoccafisso alla Fermana. Dopo il successo della serata dello scorso 18 settembre a Torre di Palme in cui sono stati stretti rapporti con la Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato nel contesto del festival Marchestorie e delle Celebrazioni per i 1600 anni dalla Fondazione della città di Venezia, l’Accademia ha organizzato venerdì 1 ottobre presso il ristorante Aristomatti di Porto S. Elpidio, grazie alla disponibilità del titolare Gabriele Marmorè un altro evento conviviale per celebrare l’arrivo dell’autunno. 

La serata, denominata per l’occasione “Autunno in Festa con lo Stocco alla Fermana” si è svolta secondo un format ormai consolidato e di successo che fa del piatto dello stoccafisso anche un veicolo per gustare e scoprire le ricchezze enogastronomiche del nostro territorio: dalle paste, al vino, all’olio, agli ortaggi e ovviamente ai ristoratori che sapientemente se ne avvalgono nella loro quotidianità, dando spazio e forma alla loro creatività in cucina. Oltre alla Mousse di Stocco sui crostini altra novità il piatto delle tagliatelle della casa allo stocco con i profumi d’autunno: dalle castagne ai funghi. Un piacevole incontro tra nord e sud Europa. Non poteva mancare lo Stocco alla fermana accompagnato dal noto vino il Pecorino di Offida.

Si tratta solo del primo appuntamento celebrativo dell’autunno appena iniziato. A breve l’Accademia ha in programma un secondo momento conviviale sempre agli Aristomatti di Porto Sant’Elpidio per assaggiare lo Stocco del patron Gabriele.

Dopo appena 3 anni di attività, segnati purtroppo dalla pandemia legata al Covid 19,  l’Accademia dello Stoccafisso alla Fermana ha consolidato il suo operato,  con uno sguardo sempre attento alla valorizzazione del territorio, creando sinergie tra realtà diverse e preparando il terreno per collaborazioni di ampio respiro. Difatti nuovi progetti sono in cantiere per salutare in un rituale virtuoso anche l’arrivo delle prossime stagioni e delineare orizzonti più ampi a partire dall’appuntamento di Venezia, patria del Senatore Quirini che nel corso dell’inverno del 1431/1432, approdando alle Isole Lofoten, scoprì questo strano pesce-stocco.

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos