728 x 90

Mangiano in 7 al ristorante e vanno via senza pagare il conto

Mangiano in 7 al ristorante e vanno via senza pagare il conto

Due soggetti denunciati alla Procura della Repubblica di Fermo, uno per furto e l’altro per insolvenza fraudolenta.

I carabinieri della stazione di Porto Sant’Elpidio, a conclusione di specifica attivita’ investigativa, condotta anche con l’ausilio di filmati delle telecamere pubbliche e private, davano un “volto” al ladro che alcuni giorni fa, si impossessava della somma di euro 200,00 lasciata involontariamente sullo sportello bancomat dall’anziana che aveva eseguito poco prima il prelievo.

I fatti: alcuni giorni fa, un’anziana di Porto Sant’Elpidio, si recavava presso lo sportello bancomat del proprio istituto di credito ove, dopo aver inserito la carta bancomat, eseguiva il prelivo della somma di euro 200,00.

Nel corso dell’operazione, la donna si accorgeva che alle spalle, a poca distanza, era presente un soggetto che la osservava in maniera sospetta.

L’anziana, probabilmente preoccupata dalla presenza dell’individuo, conclusa l’operazione ritirava la tessera bancomat ma inavertitamente lasciava le banconote erogate nell’atm. Dopo alcuni muniti, avvedutasi della dimenticanza, ritornava sul luogo constatando l’assenza delle banconote.

L’anziava si rivolgeva pertanto ai carabinieri di porto sant’elpidio ove formalizzava la denuncia di furto.

Gli uomini della benemerita, dopo aver svolto accurati accertamenti sul luogo del fatto, acquisivano le immagini delle telecamere dai cui filmati ricostruivano nei dettagli la sequenza degli eventi.

Emergeva che poco distante dall’anziana che aveva eseguito l’operazione, stazionava un soggetto che, immediatamente dopo l’allontananento della donna, con mossa fulminea prelevava le banconote erogate dallo sportello bancomat, dileguandosi subito dopo dal luogo.

Proprio grazie alle capacita’ investigative ed alla conoscenza del territorio, gli uomini della stazione di porto sant’elpidio riuscivano a dare un volto al ladro identificandolo in un soggetto 72enne di porto sant’elpidio, gia’ noto alle cronache giudiziarie.

Costui, convocato in caserma per la contestazione degli addebiti, ammetteva le proprie responbabilita’, venendo quindi denuciato alla Procura della Repubblica di Fermo per il reato di furto.

I carabinieri della stazione di Porto San Giorgio, all’esito di specifica attivita’ investigativa, denunciavano per insolvenza fraudolenta un soggetto 44enne residente nel torinese. Costui, dopo aver prenotato telefonicamente una tavolo presso un ristorante della costa fermana, si presentava nell’esercizio unitamente ad altri sei soggetti in corso di identificazione. Al termine della cena, anziche’ saldare il conto, si dileguavano dal luogo.

All’esercente non rimaneva altro che formalizzare la querela presso i Carabinieri di Porto San Giorgio che, in pochi giorni, rintracciavano la pesona che aveva prenotato la cena, deferendolo alla Procura della Repubblica di Fermo per il reato di insolvenza fraudolenta.

Sono tuttora in corso le attivita’ finalizzate all’identificazione dei sei amici che, dopo aver consumato la cena, si allontanavano dal luogo senza pagare il conto.

Anche nei prossimi giorni saranno effettuati ulteriori servizi preventivi e repressivi su tutto il territorio, in particolare finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio in genere.

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos