728 x 90

Comunali a Porto San Giorgio, i partiti nella palude del candidato sindaco

Comunali a Porto San Giorgio, i partiti nella palude del candidato sindaco

 

Porto San Giorgio – Il periodo natalizio non frena la corsa di partiti e liste verso le tappe di avvicinamento al voto comunale per eleggere il nuovo sindaco. Centrosinistra e centrodestra macinano incontri e studiano le migliore strategie per arrivare al voto di primavera con le migliori chances di vittoria. Il Pd, che sta per eleggere il nuovo segretario comunale, si prepara alla battaglia con una rosa di papabili ma nessuna sintesi. Che significa assenza si una candidatura unitaria e un partito non solo diviso sui nomi ma soprattutto spaccato in tre: Di Virgilio, Ciabattoni e il partito del sindaco Loira. Quale sarà l’esito finale? L’ipotesi che si fa strada è quella di una candidatura esterna, della cosidetta societá civile, che alla fine potrebbe azzerare i tanti mal di pancia in casa democrat. Ma questa ipotesi presta il fianco a non pochi dubbi e se praticata potrebbe lasciare qualche ferito di troppo sulla strada del voto. Vedremo già dai prossimi gioni quale sará l’aria e se l’ipotesi esterno sará praticabile in un centrosinistra che spera in una riconferma, soprattutto se al timone ci sarà una donna.
Nella jungla del centrodestra non emergono novità sostanziali rispetto alle spaccature e alle divisioni che hanno portato Petrozzi (Lega) e Pietracci (Forza Italia) ad abbandonare i rispettivi partiti per convergere sul terzo polo del civico Valerio Vesprini. Lega e Fratelli d’Italia sanno che bisogna fare presto perchė il tempo gioca a loro sfavore: convergere su Vesprini o trovare una candidatura spendibile e credibile da proporre alla carica di sindaco. I nodi non sono pochi, tra tutti i tanti personalismi che giá in passato hanno condannato il centrodestra all’opposizione. Insomma bisogna fare una scelta e farla, come si dice, a stretto giro. Il rischio ė di restare al palo ancora una volta. Infine i civici di Vesprini che seguono con interesse l’evolversi delle situazioni sia a destra che a sinistra. Vesprini sta crescendo e l’arrivo nelle sue fila di Pietracci e Petrozzi ne è la conferma. Non ultimo il polo di Giancarlo Fermani che almeno in questa fase non sembra avere velleità di vittoria ma potrebbe dire la sua in caso di ballottaggio.

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos