728 x 90

Ponte sull’Ete: riparte la gara

Ponte sull’Ete: riparte la gara

Scadenza domande: 12 gennaio 2022

Scadrà il prossimo 12 gennaio il termine per partecipare alla gara (sul sito fermo.tuttogare.it) per i lavori di completamento, con l’installazione delle arcate in acciaio e relativo montaggio degli elementi, della pista ciclopedonale sul fiume Ete Vivo che collegherà Fermo e Porto San Giorgio. Questa nuova gara consentirà di ultimare i lavori, che fino a questo momento hanno visto già realizzato gran parte dell’opera come il ponte principale, i ponti in acciaio, i muri, la pista ciclabile nei tratti nel Comune di Porto San Giorgio, la pista ciclabile nel tratto del Comune di Fermo per una lunghezza di 250 metri. “Purtroppo tocca noi Amministrazioni andare a recuperare tutto quello che è la difficoltà di un codice degli appalti ingessato, di bolle speculative che sono piombate sulla testa di questo Paese, però lo stiamo facendo velocemente, in collaborazione con il Comune di Porto San Giorgio e quindi si aprono prospettive che porteranno alla realizzazione il prossimo anno di un’opera molto attesa” – il Sindaco Paolo Calcinaro. Come si ricorderà il progetto sulla Ciclovia Adriatica, che riguarda sei regioni di cui la Regione Marche è capofila, ha una grande importanza dal punto di vista ambientale e turistico e quello sul ponte ciclopedonale Fermo-Porto San Giorgio è rientrato nel finanziamento previsto dal PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE (POR) MARCHE FESR 2014/2020 con la realizzazione di un ulteriore tratto della Ciclovia Adriatica, lungo circa 1500 m, collegando così Porto San Giorgio e Marina Palmense, ad oggi divisi dal fiume Ete Vivo e far sì che il tratto di completamento, in cui si inserisce Fermo, sia propedeutico a collegare a collegare l’intero percorso regionale e dunque le cinque Province. “Proprio perché teniamo a questa importante opera che riteniamo essere strategica anche da un punto di vista turistico e ambientale – ha detto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani – si procede con questa gara di completamento dei lavori. Questo progetto è parte del più ampio Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche che comprende anche la “Ciclovia Adriatica” che darà vita ad un percorso ciclopedonale che costeggerà tutta la riviera adriatica. Per questo motivo il progetto ha tenuto conto di diversi elementi fra cui l’impatto ambientale, la viabilità attuale per dare così un segno architettonico distintivo e dare forma ad un organismo suggestivo e integrato”.  

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos