728 x 90

“Il Filo di Max, Musicartecultura” per ricordare Massimiliano Biondi

“Il Filo di Max, Musicartecultura” per ricordare Massimiliano Biondi

 

Da un’idea di Maria Elisabetta Biondi, esperta di gestione e organizzazione eventi, nasce una collaborazione con il Comune di Porto San Giorgio, Assessorato alla Cultura e Turismo.

Tre le iniziative ideate da Maria Elisabetta Biondi, identificate con il Logo “Il Filo di Max, musicartecultura”, in onore e in memoria di Massimiliano Biondi, fratello di Maria Elisabetta, venuto a mancare tragicamente nel luglio del 1997: quest’anno ricorre  il 25° anniversario della scomparsa. In molti infatti ricordano che il giovane manager sangiorgese scomparve sul fiume Ticino (MI) e il suo corpo fu restituito solo un anno più tardi, investendo di feroce dolore i toni della tragedia, per i familiari e gli amici tutti

Per oltre 10 anni Maria Elisabetta Biondi ha realizzato, in collaborazione con il Comune di Porto San Giorgio, eventi di beneficenza per l’Associazione Massimiliano Biondi Onlus: nata nel 10° anniversario della tragica scomparsa di Massimiliano, per onorarne la memoria e la figura, promuovendo attività ed iniziative prevalentemente nei settori della socialità, umanità e solidarietà, realizzando opere di beneficenza in diversi Paesi, orientate spesso al mondo dell’istruzione e destinate sempre a favore dei minori.

 A dare il via al “trittico” di iniziative, sarà l’apertura della Mostra di Scultura dal titolo: Il respiro del Vento, le assenze presenti, il 26 Marzo alle ore 18,30 presso la Sala Imperatori di Porto San Giorgio, Un’esposizione del maestro Valeriano Prati, fermano di nascita e residente a Sarnano per convinta passione, ha frequentato l’Istituto d’Arte di Fermo, diplomandosi nella sezione ceramica. Attualmente è docente di discipline Plastico-scultoree presso il liceo artistico Nolfi-Apolloni di Fano. 

Il messaggio che si vuole trasmettere – illustra Maria Elisabetta – è di speranza, condivisione e alleanza attraverso un sentimento che è benefico e che unisce, per mezzo del bello artistico, vivo e vivifico, trascinante e delicato come un mormorio di foglie mosse dal vento o affascinante e prorompente come il rumore delle acque di una cascata. E’ il Respiro dell’Arte, fatto di eleganza e sensualità ma anche di sognante riflessione ed irruenta tenerezza”.

Ci sarà tempo sino al 6 aprile prossimo per visitare l’esposizione. L’ingresso è libero.

Seguendo “Il Filo di Max”, Domenica 27 Marzo 2022 si potrà “giungere” al Teatro Comunale di Porto San Giorgio dove, alle ore 21,15, si terrà la Serata Concerto, Rock Music- Gretaest Hits: Pellegrinaggio musicale nei classici del Blues, Rock, Funky, Reggae, e Soul degli anni ’60, ’70, ’80 .

Ad esibirsi sul palco sarà il gruppo musicale dei “Pilgrims” che offrirà un’interazione ritmica e vocale con il pubblico sui brani dei Beatles, Rolling Stones, The Doors, Jimi Hendrix, Neil Young, Blues Brothers, Bob Marley, Led Zeppelin, Deep Purple, Joe Cocker, Cream, Lynyrd Skynyrd, James Brown, Bob Dylan e tanti altri.

Valeriano Prati- Lead Vocal,

Francesco Caporaletti – Bass & Backin Vocal

Giuseppe Principi- Sax;

Marco Casoni –Guitar & Backin Vocal,

Leonardo Sabbatini –Drums & Backing Vocal;

Fabio Verdini- Hammond C3, Piano & Backin Vocal, 

L’ingresso è libero con obbligo di super  SUPER GREEN PASS e MASCHERINA FFP2.

 “L’invito- specifica l’organizzatrice – è quello di concedersi un momento di spensieratezza, in una congiuntura storica davvero greve, e l’augurio è quello di un buon divertimento per vivere a pieno una serata dal sapore rocchettaro”.Non ci rimane dunque che seguire “Il Filo di Max” per condurci e condurre ad amabiliemozioni: in un momento dove la leggerezza del sentimento è sopraffatta dalla pesantezza degli accadimenti dell’attuale momento di problematicità globale, Il Filo di Maxvuole offrire al pubblico dei momenti piacevoli, capaci di regalare qualche nota di divertimento alla mente e qualche bella vibrazione all’animooffrendo più di un’occasione per fruire della cultura in alcune delle sue accezioni più toccanti, in questo caso l’arte plastica e la musica.

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos