728 x 90

Ponte ciclopedonale sull’Ete, aggiudicati i lavori

Ponte ciclopedonale sull’Ete, aggiudicati i lavori

 

Aggiudicati i lavori per il completamento del ponte ciclopedonale sul fiume Ete vivo che collegherà Fermo e Porto San Giorgio. L’11 febbraio scadeva il termine per la presentazione delle offerte e ieri, 14 febbraio, l’apertura delle stesse che ha visto aggiudicarsi i lavori la Rete Temporanea d’Imprese (RTI) costituita da La Nuova Metallurgica di Ascoli Piceno e Procaccia Costruzioni di Penna S. Andrea (TE).

I lavori di completamento consisteranno nell’installazione delle arcate in acciaio e relativo montaggio degli elementi. Si tratta di un intervento che consentirà di ultimare i lavori, che fino a questo momento hanno visto già realizzato gran parte dell’opera come il ponte principale, i ponti in acciaio, i muri, la pista ciclabile nei tratti nel Comune di Porto San Giorgio, la pista ciclabile nel tratto del Comune di Fermo per una lunghezza di 250 metri.

“L’aggiudicazione dei lavori del ponte è proprio una bella notizia ” – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro – che arriva dopo la battuta d’arresto dovuta agli aumenti di acciaio e materie prime. Ora c’è la concreta speranza di vedere entro l’anno l’opera terminata e va di pari passo con il nostro impegno ed il nostro lavoro sul fronte della ciclopedonalità sulla costa che pure prosegue”.

Come si ricorderà il progetto sulla Ciclovia Adriatica, che riguarda sei regioni di cui la Regione Marche è capofila, ha una grande importanza dal punto di vista ambientale e turistico e quello sul ponte ciclopedonale Fermo-Porto San Giorgio è rientrato nel finanziamento previsto dal PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE (POR) MARCHE FESR 2014/2020 con la realizzazione di un ulteriore tratto della Ciclovia Adriatica, lungo circa 1500 m, collegando così Porto San Giorgio e Marina Palmense, ad oggi divisi dal fiume Ete Vivo e far sì che il tratto di completamento, in cui si inserisce Fermo, sia propedeutico a collegare a collegare l’intero percorso regionale e dunque le cinque Province.

“Un’aggiudicazione che contempera sia il rispetto dell’opera per come è stata pensata e disegnata che la sostenibilità economica dei lavori tanto che le partecipazioni, nonostante il periodo economico attuale, che ci sono state a questa nuova gara testimoniano che tutto il lavoro è ben progettato – ha detto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani – progettare e programmare con qualità produce risultati. Ringrazio l’Ufficio Tecnico Comunale, il suo Dirigente Alessandro Paccapelo con l’ing. Marco Catalini per aver seguito il tutto con attenzione e celerità, l’arch. Alessio Marini e l’ing. Federico Palestini che hanno sviluppato il progetto”.

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos