728 x 90

Nuovo sindaco, centrosinistra e centrodestra alle crociate. Ne vedremo delle belle

Nuovo sindaco, centrosinistra e centrodestra alle crociate. Ne vedremo delle belle

 

Porto San Giorgio – Il solito copione del centrodestra che diviso più che mai, a fronte delle dichiarazioni ufficiali votate tutte alla unanimità di intenti, fa a dir poco fatica a trovare la sintesi in vista del voto comunale. L’incontro di coalizione programmato per oggi al Caminetto non dovrebbe aggiungere nulla di nuovo al quadro spezzettato che c’è dietro le quinte. E’ qui infatti che sembra annidarsi il bacillo del tanto peggio tanto meglio lo stesso che negli ultimi 10 anni ha relegati i partiti di centrodestra all’opposizione.

” C’è chi pesta nel torbido con finalità non dichiarate ma chiare a tutti” dice un esponente della coalizione a poche ore dal summit. Tradotto significa che qualche gola profonda gioca ad azzoppare l’ipotesi di una intesa col civico Vesprini ancor prima che se ne parli. Valerio Vesprini non batte ciglio e sembra andare avanti per la sua strada. Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Udc vanno avanti a piccoli passi ma procedono a rilento rispetto ai nuovi tempi della politica e alle attese della città con il rischio di restare al palo per la terza volta. I nomi in campo per ora sono due, quello di Alessandra Pietracci (Fi) e quello di Petrozzi (Lega). Uno dei due potrebbe essere il candidato sindaco che tenterà di vincere le elezioni. Tutto, salvo incidenti di percorso con i burattinai costretti a fare gli straordinari. Se il centrodestra naviga a vista, il centrosinistra e’ ancora in alto mare. Gramegna, Di Virgilio e Ciabattoni i nomi sussurrati fino adesso. Ma qui la partita è, se possibile, ancora più sottile di quella dei competitor di destra. Il candidato della sinistra molto probabilmente  dovrà passare per le primarie e qui si potrebbero aprire scenari del tutto imprevedibili. Tra i primi quello di un candidato sindaco donna il cui nome per ora  resta top secret. Ipotesi, scenari, discussioni e confronti in una campagna elettorale partita con largo anticipo. C’è poi il gruppo che fa capo a Giancarlo Fermani, partito con tanto entusiasmo ma in qualche modo già ridimensionato dopo il ritiro di Italia Viva. Il gruppo sarà della partita ma la strada per loro sembra tutta in salita. A meno che non succeda qualche terremoto in casa Pd che allo stato c’ è chi non esclude. Di aspiranti sindaci ce ne sono altri, sembra due, almeno a parole, che per ora restano sornioni in attesa di nuovi sviluppi. Uno sembra poter fare breccia sia pure con risultati scarsi, e sarebbe la lista che vuole rispolverare Forza Porto San Giorgio, gruppo fondato anni fa dall’ex sindaco Alighiero Nuciari.  “Guardate come hanno ridotto questa citta'” dice uno dei protagonisti di questa lista. dobbiamo rimboccarci le maniche e farla risorgere prima che diventi un quartiere periferico di Fermo”. Insomma ne vedremo e sentiremo delle belle.

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos