728 x 90

Confronto con gli iscritti: “Fratelli d’Italia é la risposta al cambiamento”

Confronto con gli iscritti: “Fratelli d’Italia é la risposta al cambiamento”

Sala convegni dell’Hotel Il Caminetto gremita di gente, oltre 100 persone in sala e tante rimaste fuori per evitare sovraffollamenti, ieri sera nel primo incontro di ascolto dei simpatizzanti FDI Porto San Giorgio

Sala convegni dell’Hotel Il Caminetto gremita di gente, oltre 100 persone in sala e tante rimaste fuori per evitare sovraffollamenti, ieri sera nel primo incontro di ascolto dei simpatizzanti FDI Porto San Giorgio.

Muniti di super green pass e mascherine in molti hanno voluto far sentire la loro voce per rilanciare la città.

Infatti dopo i saluti di rito del coordinatore provinciale Andrea Balestrieri, dei giovani del direttivo, Giulia Vagnozzi e Marco Tombolini, dei consiglieri comunali Maria Lina Vitturini e Francesco Colella, del consigliere regionale e presidente commissione attività produttive Andrea Putzu, il responsabile cittadino Andrea Agostini ha dato voce alla sala moderando gli interventi.

I simpatizzanti hanno avuto a disposizione 5 minuti ciascuno per prendere la parola e comunque al loro ingresso hanno trovato su ogni sedia ad attenderli un modello dove scrivere le loro idee per la città, modelli che, raccolti al termine delle oltre due ore di interventi, serviranno ad integrare il programma amministrativo.

Entusiasti i commenti di FDI.

“Serata importante quella di ieri per Fd’I che ha visto un’incredibile partecipazione di chi a Porto San Giorgio ci vive e di chi Porto San Giorgio la vive. La nostra Città ha bisogno di un forte cambiamento di rotta e di un’energica sferzata per uscire dall’immobilismo amministrativo che ha segnato questi anni, gli ultimi più che mai di amministrazione Loira. Una rinascita che non può che partire da un ricambio generazionale e facendo dei giovani un punto di forza. Scelta coraggiosa ma necessaria e doverosa per il bene di una Città che, abbandonata a sé stessa, sta morendo. Tanti i temi trattati e le problematiche emerse dal confronto con i cittadini. Un momento di grande crescita ed un segnale importante che ci dà ancora più stimoli e più forza per portare avanti i nostri progetti ed i nostri sogni per Porto San Giorgio.”, così Giulia Vagnozzi.

“Fratelli d’Italia mostra la sua volontà di coniugare l’esperienza e la novità, quest’ultima testimoniata dalla presenza di giovani, sia sul tavolo insieme agli altri relatori, sia tra le file degli uditori.”, così Marco Tombolini.

“Una serata all’insegna del confronto. È una grande soddisfazione vedere una partecipazione così importante. Questo ci fa guardare con ottimismo per il futuro di Porto San Giorgio. Insieme possiamo creare la città che desideriamo.”, così Francesco Colella.

“La sala strapiena di ieri sera è la dimostrazione del buon lavoro che gli amministratori locali stanno facendo sul territorio e la riprova che il simbolo di Fratelli d’Italia è un attrattiva forte per i cittadini che si fidano delle scelte del partito e della nostra leader Giorgia Meloni.”, così Maria Lina Vitturini

“Anche questo incontro a Porto San Giorgio allargato anche ai simpatizzanti ha avuto la sua giusta considerazione. I veri protagonisti sono stati i tanti cittadini presenti che con le loro testimonianze ci hanno dato ancora di più una visione capillare della città sotto molteplici aspetti. Sono sicuro che Fratelli d’Italia farà una grande campagna elettorale di ascolto e la vicinanza di tanti giovani ci permetterà di dare un volto nuovo per il futuro di Porto San Giorgio”, così Andrea Balestrieri.

“Quella di ieri era la terza riunione degli iscritti e la prima allargata ai simpatizzanti. Stiamo raccogliendo proposte programmatiche utili ad un confronto con tutti coloro che sono avversi al Partito Democratico. Ringrazio i tanti ragazzi di Porto San Giorgio, che sono intervenuti anche ieri, i quali sono capitanati da giovani di qualità come Giulia Vagnozzi e Marco Tombolini. La Regione Marche sta investendo anche su Porto San Giorgio, basti pensare al finanziamento di 2 milioni di euro al presidio ospedaliero dove si prevede la costruzione di una nuova struttura che da subito possa ospitare le vasche riabilitative ed ambulatori di fisioterapia, e che possa avere anche una futura possibilità espansiva. Quell’ospedale chiuso ed abbandonato dal Partito Democratico, ora noi ci andiamo ad investire per non farlo morire.”, così Andrea Putzu.

“Affluenza enorme coerente al record di tesseramenti del dicembre scorso. C’è voglia di cambiamento e di partecipazione, FDI è la risposta, un partito, non esclusivo, ma inclusivo. Il più grande segno di fiducia l’ho riscontrato nel fatto che nessuno ha chiesto di candidati sindaci o di alleanze. Alle criticità espresse, ognuno ha fatto seguire proposte. Ora sta a noi e a chi vorrà unirsi a noi la responsabilità di dare risposte”; così Andrea Agostini.

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos